AGOSTINO SICILIANO

Nato in Italia, a Riesi (CL) nel 1950, sesto figlio di una famiglia siciliana.
Nel 1951 la sua famiglia emigra in cerca di lavoro e si stabilisce a Roma. All’età di nove anni, mentre frequenta il quinto anno della scuola dell’obbligo, inizia a lavorare in una officina di lavorazione del ferro.

Conseguita la licenza di quinta elementare, comincia a lavorare a tempo pieno come apprendista operaio fabbro.

All’età di 20 anni, durante i 15 mesi del servizio militare obbligatorio, consegue il diploma di licenza media. Finito il periodo di leva riprende servizio nella stessa azienda di lavorazioni in ferro.

Nel 1974, a 24 anni, superato il concorso pubblico, prende servizio presso la Manifattura Tabacchi di Roma (Monopoli di Stato) come “operaio qualificato fabbro fucinatore forgiatore”. Si iscrive al sindacato UIL, categoria UIL Monopoli e in quell’anno inizia ad interessarsi all’attività sindacale.

Dal 1974 al 1982 svolge a seguire i seguenti incarichi nella UIL Monopoli: Rappresentante di base della Manifattura Tabacchi; Componente del Consiglio di fabbrica; Formatore presso la Scuola Sindacale UIL di Lavinio; Segretario provinciale di Roma; Segretario regionale del Lazio.

Nel 1982 la UIL lo nomina suo rappresentante nel Centro Ricerche e Documentazione da rischi e danni da lavoro (CRD), di CGIL, CISL e UIL, Centro molto conosciuto a livello internazionale.

Dopo la chiusura del CRD, per altri due anni, si occupa di prevenzione da rischi da lavoro presso la sede nazionale della Confederazione UIL a Roma.

Nel 1986 ritorna in categoria e viene eletto Segretario Nazionale della UIL Monopoli e, nell’anno successivo, entra, come membro supplente, nel Consiglio d’Amministrazione dei Monopoli di Stato. Nel 1997 viene eletto Segretario Generale Nazionale della UILA Monopoli e affronta la complessa privatizzazione dei Monopoli, azienda autonoma dello Stato, con tutti i suoi riflessi sull’occupazione, sulla chiusura di sedi e sul personale. Segue, inoltre, su delega della UILA (Unione Italiana dei Lavoratori Agroalimentari), tutta la contrattazione del settore tabacco.

Nel 1999 gli viene conferito, dal Presidente della Repubblica Italiana, su proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri, l’onorificenza al Merito di Cavaliere della Repubblica Italiana.

Compiuta la fase di privatizzazione dei Monopoli, nel 2004 viene eletto Segretario Nazionale della UIL Pensionati, incarico ricoperto fino al 22 ottobre 2018, settimana successiva dell’8° Congresso FERPA.

Nel 2008 viene nominato, dal Ministro del Lavoro, su indicazione della UIL, Consigliere del Comitato di Amministrazione del Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti, presso l’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (INPS).

Nel 2011 entra a far parte della Direzione della FERPA.

Nel 2016, su indicazione della UIL, viene eletto Presidente del Comitato Fondo Pensioni INPS, incarico che continua ancora a ricoprire.

Nel 2017, per 6 mesi, viene eletto Segretario Generale ad interim della FERPA.

Il 17 ottobre 2018 nell’8° Congresso della Federazione Europea delle Pensionate, dei Pensionati e delle persone anziane, viene eletto, all’unanimità, Segretario Generale della FERPA.